Uno dei capolavori di Wolfgang Amadeus Mozart, il virtuosismo di un attore, un ensemble di dieci musicisti, la vicenda, le musiche, i sentimenti di un’opera simbolo della storia della musica: non una messa in scena, ma una vera e propria affabulazione. È “Ti racconto Don Giovanni'” in programma al Teatro Romano di Fiesole (Firenze) il 26 luglio (ore 21:15), per la 74/a Estate fiesolana, spettacolo con un approccio tra il serio e il dissacrante, tra la musica classica e il teatro, con l’attore Alessandro Riccio e l’ensemble di archi e fiati dell’Ort.

Riccio si trasforma nei personaggi del melodramma mozartiano, vestendosi e truccandosi in scena, mutando voce, corpo, personalità, svelandone allusioni e sottintesi. Un modo originale di rivivere, approfondire e diffondere un classico della musica di tutti i tempi, per un pubblico sempre più esigente e per avvicinare al mondo dell’opera, curiosi e appassionati. Con lo spettacolo a Fiesole, si spiega dall’Ort, si recuperano le repliche inizialmente previste al Teatro Niccolini per il 28 e 29 aprile e 26 e 27 novembre dell’anno scorso e poi sospese per la pandemia: restano validi i vecchi biglietti. Sul palco del Teatro Romano, con un approccio tra il serio e il dissacrante, tra la musica classica e il teatro

Di admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.