Va allo scienziato e divulgatore Stefano Mancuso, autore del libro “La pianta del mondo” (Laterza), la seconda edizione del Premio ‘Vivere a #sprecozero, categoria Saggistica – ‘Pagine di Sostenibilità‘. Il riconoscimento è assegnato al botanico “per averci ricordato che tutto comincia e finisce con le piante e che credere di essere al di sopra della natura è uno dei pericoli più gravi per la sopravvivenza della nostra specie”.

Nella medesima categoria la menzione Speciale va all’autrice Anna Perin per il libro “Il tavolino magico. Avventure di riciclo fuori dall’ordinario” (Sensibili alle foglie), una raccolta di racconti che fa scoprire la pratica “freegan” del recupero dalla spazzatura: uno spaccato di come si possa vivere, in particolar modo di notte, la città e le relazioni nella società capitalista, dello spreco consumistico.

La cerimonia di premiazione è in programma venerdì 26 novembre a Bologna, nel Palazzo Municipale in piazza Maggiore, alle ore 16.

Interverranno, con il presidente di giuria Andrea Segrè, fondatore campagna Spreco Zero, il climatologo e divulgatore scientifico Luca Mercalli, ambasciatore 2021 di buone pratiche. Il premio ‘Vivere a #sprecozero – Saggistica è promosso con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e con la collaborazione di ENI, in media partnership con Rai Radio2.

Ingresso libero a tutti i possessori di Green pass, fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Dettagli e aggiornamenti sul sito sprecozero.it

Di admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.