Ester, Quarant’anni e una vita sentimentale decisamente poco soddisfacente.

Il perché di tale situazione è lo snodo centrale, il fulcro della narrazione di Patrizia Dall’Argine in Carestia sentimentale per la casa editrice Scatole Parlanti. 

Il sottotitolo – Lettere dal fronte – rimanda indubbiamente all’idea di una battaglia. Una battaglia che potrebbe sembrare combattuta alla ricerca dell’amore, ma che è in realtà una battaglia con se stessi, con quella parte personale che dimentichiamo di innaffiare, che lasciamo seccare senza le cure e le attenzioni necessarie.

Una battaglia che ognuno di noi – per un motivo o per un altro – combatte, spesso per tutta l’esistenza.

Ester quella battaglia la vince, dopo averne compreso i meccanismi. Ester si conosce, si capisce e, finalmente, quando è necessario, si assolve. Si prende cura di sé, ed è solo a quel punto che anche qualcun altro contribuirà alla propria cura.

Un cammino molto lento e doloroso, quello della protagonista, che si veste giorno dopo giorno, tassello dopo tassello, di una consapevolezza matura e liberatoria. Una strada tortuosa che divide con le amiche di sempre e con il suo terapeuta, una figura imprescindibile per la riuscita della crescita personale.

È così che Ester si mette a confronto con il vero significato dell’amore, con le sue molteplici forme. È così che la parte più profonda di se stessi corre in aiuto dell’Io più superficiale legato a convenzioni inutili e valutazioni erronee.

Patrizia Dall’Argine trasforma in scrittura qualcosa di impalpabile – ma non per questo meno grandioso – e ci conduce, attraverso Ester, a riflettere sull’intricata condizione delle profondità dell’animo umano.

 

Flora Fusarelli

 

CARESTIA SENTIMENTALE

AUTORE: Patrizia Dall’Argine

CASA EDITRICE: Scatole Parlanti

NUMERO DI PAGINE: 165

PREZZO: 15 Euro

Di admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.