Rachele, Pietro, Amanda e Baby. Ognuno nel proprio angolo del ring.

Federico Fabbri – per LuoghInteriori edizioni – poggia su questi quattro personaggi la sua funzionalissima lente d’ingrandimento ed effettua la sua analisi meravigliosamente minuziosa.

Pietro: padre incapace di frenare i propri istinti sessuali.

Rachele: donna in carriera prima e madre frustrata poi, capace infine di sconfiggere se stessa.

Amanda: adolescente che farà da collante tra i componenti della famiglia, il Deus ex machina inconsapevole.

Baby: mamma discutibile, nonna e artista amatissima, donna sopra le righe ma sempre coerente con le proprie idee.

Immaginiamo ora l’autore che inserisce i quattro personaggi, e i loro mondi, all’interno di una scatola per poi scuoterla energicamente. Il risultato sarà uno sconvolgimento destabilizzante e benefico, ma ne La sottile differenza c’è molto, molto di più di tutto questo.

Tra le pagine c’è un po’ di ognuno di noi. Ci sono le nostre incapacità di affrontare la paura, le nostre diversità di reazione, la nostra eterna e pregnante incomunicabilità, non solo familiare ma anche con noi stessi, con il nostro essere più profondo e nascosto.

Siamo tutti in balìa della vita, delle scelte – per lo più sbagliate – o degli eventi. Allo stesso tempo vittime e carnefici di noi stessi e dei nostri vissuti. Schiacciati da tutto quello che vorremmo ma non riusciamo a cambiare. Eppure sopravviviamo. Continuiamo a respirare mentre cerchiamo di districare i fili delle nostre esistenze, mentre lottiamo continuamente contro i nostri mostri.

Una lettura profonda, riflessiva, che funge da specchio per ogni lettore disposto a specchiarsi; che funge da invito a osservare noi stessi e a pensarci legati a coloro che ci circondano, senza perdere la nostra unicità.

La sottile differenza è una ricerca collettiva della strada verso un equilibrio che, seppur spesso precario, è pur sempre un equilibrio.

La sofferenza che fuoriesce dalle pagine è autentica, supportata da descrizioni minuziose e mai scontate di personaggi complessi nella loro semplicità quotidiana che non appare mai stereotipata.

Una scoperta piacevole. Si legge in un lampo e si arriva all’ultima pagina profondamente arricchiti.

 

articolo di Flora Fusarelli

 

LA SOTTILE DIFFERENZA

AUTORE: Federico Fabbri

CASA EDITRICE: LuoghInteriori

NUMERO DI PAGINE: 325

PREZZO: 19 Euro

Di admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.