Un saggio d’esordio decisamente soddisfacente quello di Pasquale Veltri per Editore XY.IT.

Nonostante il titolo, che sembra particolarmente settoriale, l’opera mi ha colpita in maniera particolare per la sua capacità di arrivare, in modo fluido e chiaro, a qualsiasi lettore. Il linguaggio, infatti, è privo di quello stile baroccheggiante tipico di molti autori che trattano di arte – soprattutto a livello filosofico -, esula da termini tecnici conosciuti solo dagli addetti ai lavori e, senza essere infarcito di parole di difficile digeribilità per chi non si occupa di arte, il testo scorre che è una meraviglia donandoci una serie di spunti di riflessione di non poco conto.

Il tema dell’arte, trattato in generale, è assai spinoso e, naturalmente, questo libro non si propone certo di dare una definizione di arte completa e definitiva anzi, l’autore sottolinea l’inconoscibilità totale di questo argomento proprio per l’assenza dei confini in ogni opera d’arte:

I confini dell’opera sono inconoscibili perché non esistono”

Si parte dal tema dell’ispirazione:

È ispirazione, che non è di chi crea arte, ma democraticamente, appartiene a chiunque. L’ispirazione non è di chi si crede artista.

L’impulso misterioso e risolutivo colpisce senza guardare il viso delle persone, senza sapere chi sono e cosa fanno”.

Già al principio della trattazione, troviamo questa rivelazione illuminante che svincola l’idea dell’ispirazione destinata solo ai cosiddetti “artisti” e la allarga a chiunque, inglobando in tale affermazione il concetto che chiunque può essere potenzialmente artista.

Si passa poi attraverso una serie di concetti che vengono puntualmente analizzati: le fonti, i limiti, il tempo, il genio, l’immaginazione…

Il testo è stracolmo di rimandi letterari, cinematografici, pittorici e musicali. Da Zola e Dostoevskij a Calvino e Tomasi di Lampedusa, da Silone ed Eco a Totò e Szimborska passando per Dalì, Velázquez, Toscanini e tanti altri.

I diversi ambiti artistici vengono analizzati da differenti punti di vista, sviscerati, intrecciati, smontati e sovrapposti fino a delineare un quadro più completo ed esaustivo possibile dell’opera d’arte.

Lettura assolutamente consigliatissima!

 

Flora Fusarelli

 

 

L’opera d’arte tra ispirazione e inconoscibilità,  di Pasquale Veltri

Introduzione di Vittorio Sgarbi

Editore XY.IT, pagg. 285, euro 20,00

 

 

Di admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.