Dal 9 all’11 settembre il borgo di Spina ospita la quarta edizione di Gecko Fest, il festival promosso dall’associazione culturale Spin-A Enhancing People, dedicato ai temi del cambiamento, della tenacia e dell’adattamento quali momenti essenziali di costruzione del futuro. Una tre giorni densa di talk, concerti, spettacoli, performance artistiche e percorsi naturalistici che può contare, tra gli altri, sul patrocinio e il contributo della Regione Umbria, dell’Assemblea legislativa regionale, del Comune di Marsciano e del Comune di Norcia. Anche per l’edizione 2022 filo conduttore della manifestazione è “Terrae, della terra. Capitolo 2”, ovvero la ricerca di nuove rotte di navigazione per un rinnovato equilibrio nel rapporto tra l’umanità e il pianeta Terra.

Quattro le parole chiave. Energia. Arte. Paesaggio. Biodiversità.

 IL PROGRAMMA (consultabile con approfondimenti, info per prenotazioni e l’elenco completo di patrocini, collaborazioni e sponsor su www.geckofest.it)

 Venerdì 9 settembre

Gecko Fest si apre nella splendida cornice della Rocca di Sant’Apollinare con il Convegno nazionale “Siamo Energia! La transizione ecologica tra bioeconomia circolare, energia di comunità e patrimonio culturale”, una giornata di studio e di formazione con esperti del settore, professionisti, accademici, in collaborazione con la Fondazione per l’Istruzione agraria Perugia. Un’importante momento di confronto e approfondimento sul processo di transizione ecologica verso un nuovo modello di produzione energetica. Tra gli ospiti il Presidente del Censis Giuseppe De Rita.

La sera di venerdì 9 in piazzetta della Libertà, a Spina, appuntamento alle ore 21.30 con “Nuove rotte di navigazione”, spettacolo notturno di droni a cura di Eagles Project, cui seguirà “Fire Flowers”, performance per violino elettrico e loop machine del musicista e compositore Laurence Cocchiara.

Inoltre, dalle 18.00 alle 24.00 nel castello di Spina, presso gli spazi che hanno ospitato il museo del Laterizio, è in programma, sia venerdì 9 che sabato 10, l’iniziativa “Traduciamo in arte le emozioni” a cura di Eagleprojects.

  Sabato 10 settembre

Si parte da Mercatello, alle 09.00, con “Incontrando Gerardo Dottori” un percorso di trekking, promosso da “Le storie di Loz” in collaborazione con gli Archivi Gerardo Dottori, alla scoperta di alcune delle opere più significative lasciate dal pittore futurista nel territorio di Marsciano.

Alle 18.00, presso la cantina La Spina,  la presentazione del libro “I Rospi Bitorzoluti” di Enrica Elena Pierini e Vincenza Proto.

A partire dalle 21.30 la lunga e suggestiva notte nel castello di Spina con “La Veglia del già stato e del non ancora”, una performance di Arte Contemporanea a cura di Sauro Cardinali: un’opera plurale, site-specific, che vede la partecipazione di undici artisti contemporanei “trattenersi” con il pubblico in una ritrovata socialità e (ri)scoperta del luogo. Opere di: Sonia Andresano, Lucia Bricco, Sauro Cardinali, Virginia Dal Magro, Iginio De Luca, Matteo De Nando, Danilo Fiorucci, Monica Palma, Elena Nonnis, Angelo Pretolani, Roberto Rossini.

 Domenica 11 settembre

Al Casale di Ceci di Montelagello concerto all’alba, a partire dalle 05.30, con Dimitri Grechi Espinoza, sassofonista tra i più apprezzati in Italia che porta al Gecko Fest 2022 il suo ultimo lavoro “The Healing Sax”.

Alle 9.00 a Mercatello nuovo appuntamento con “Incontrando Gerardo Dottori” per una passeggiata, questa volta, in bicicletta con tappa a Villa Cesari Tiberi, dimora storica di Monte Vibiano Vecchio affrescata dal Dottori.

Un mondo Biodiverso” è il file rouge nel castello di Spina dell’intera giornata di domenica. Dalle 10.00 alle 20.00 Umbria Biodiversity 2022, mercato dei produttori della biodiversità agricola e artigianale. Alle 10.30 e alle 16.00 in programma il laboratorio ludico-didattico “Chi cerca trova” sui temi dell’agrobiodiversità a cura del Parco 3A-PTA. Alle 11.00 la presentazione del progetto “Salva il Suolo”, il movimento ecologico mondiale lanciato dal mistico e yogi indiano Sadhguru, con Flavio Cecchetti. A seguire, alle 12.00 la presentazione del libro “Il dono del Pane – La civiltà contadina umbra tra ieri e domani” con Angelo Fanelli e Michele Bellini.

Alle 12.30  il talk con degustazione guidata “Un mondo biodiverso” in compagnia di Luciano Giacchè, Danilo Porro, Luciano Concezzi, Mauro Gramaccia a cura di Valentina Dugo e in collaborazione con il Parco 3A-PTA.

Di admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.