La Biblioteca Nazionale di Roma e la Biblioteca Nazionale centrale di Firenze hanno firmato un Memorandum volto ad avviare un concreto progetto di collaborazione fra i due istituti dopo che in più occasioni e da più parti era stata sottolineata la necessità di disciplinare i rapporti fra le due biblioteche nazionali centrali.

L’obiettivo è quello di migliorare l’efficienza ed efficacia dei servizi resi dalle due Biblioteche, ottimizzando l’utilizzo di risorse, spazi e personale.  L’accordo prevede infatti la condivisione di attività ed esperienze già realizzate o in corso di realizzazione all’interno dei singoli istituti, nonché la creazione di specifici tavoli di lavoro per l’individuazione di soluzioni comuni, anche di carattere organizzativo, in materia di deposito legale, gestione di quotidiani e periodici, politiche di digitalizzazione ed ogni altro aspetto possa contribuire a realizzare le molte funzioni e compiti comuni, assegnati alle due Nazionali centrali.

Tra  le funzioni istituzionali dei due istituti vi sono infatti molti compiti comuni: quali raccogliere, ai fini  di documentazione, tutela e valorizzazione della produzione editoriale italiana, i documenti di interesse culturale destinati all’uso pubblico, realizzati su qualunque supporto, comprese le reti informatiche, e pervenuti per dono, acquisto e deposito legale; cooperare al potenziamento del sistema bibliotecario italiano ed allo sviluppo del Servizio bibliotecario nazionale; conservare e tutelare il patrimonio bibliografico antico e moderno, mediante politiche di prevenzione, restauro e digitalizzazione; promuovere la conoscenza del patrimonio bibliografico e la cultura mediante pubblicazioni, mostre, convegni e dibattiti scientifici e sviluppare la cooperazione internazionale.

Fonte: Ministero della Cultura

Di admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.