Il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres è intervenuto alla conferenza sul clima di Glasgow che si avvia alle battute finali nella remota speranza di riuscire a trovare un punto di compromesso su impegni e target più stringenti rispetto al passato. Gli annunci fatti a Glasgow su foreste, metano, tecnologia pulita e altro sono stati incoraggianti, ha affermato Guterres, “ma sono tutt’altro che sufficienti“. “Le promesse suonano vane quando l’industria dei combustibili fossili riceve ancora trilioni di sussidi, allinea i bilanci e le decisioni di investimento intorno all’obiettivo della neutralità carbonica“.

Guterres ha inoltre annunciato la prossima costituzione di un organismo sostenuto dalle Nazioni Unite che avrà il compito di denunciare il greenwashing (l’ecologismo di facciata NdR) delle aziende che si impegnano a ridurre le emissioni senza piani credibili. “Abbiamo una massa critica di impegni globali verso la neutralità carbonica. Ora dobbiamo concentrarci sulla qualità e sull’attuazione dei piani. Per questo ho deciso di istituire un gruppo di esperti di alto livello per impegni standard chiari per misurare e analizzare gli zero netto da parte di attori non statali“.

Di admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.