Pistoia ospiterà nel fine settimana (15, 16 e 17 ottobre) la IX edizione del Mauro Bolognini Film Festival, che si svolgerà presso l’omonimo teatro pistoiese e il Teatro Moderno di Agliana. L’appuntamento, a cadenza biennale, è promosso dal Centro Mauro Bolognini insieme ai soci Comune di Pistoia, Fondazione Caript e Brigata del Leoncino.

Se lo scorso anno il festival ha subito uno stop forzato dovuto all’emergenza Covid l’edizione 2021 assume ancora più significato, non solo per il tanto atteso ritorno in sala e la speranza che il peggio sia passato, ma anche per un importante tributo ad Andrea Bolognini, amico e prezioso collaboratore del festival, scomparso prematuramente nel 2019.

Mauro e Andrea, da Pistoia a Cannes‘, questo il titolo della manifestazione di rilievo internazionale, che quest’anno supera la quota delle 1200 iscrizioni nella sezione ‘Concorso internazionale per cortometraggi’ che provengono da ben 77 paesi del mondo, di cui 499 dall’Italia, 130 dall’Iran, e a seguire da Francia, India, Spagna e Stati Uniti. I cortometraggi selezionati sono dodici, dieci italiani, uno turco e uno austriaco, molti dei quali diretti da registi affermati e interpretati da attori noti al grande pubblico. Fra i registi e gli interpreti dei corti selezionati, troviamo Alessandro Haber, Roberto Herlitzka, Aniello Arena e Corrado Guzzanti.

Ospite d’onore della manifestazione, l’attrice Antonella Lualdi. Il programma della prima giornata (sabato 16) prevede la proiezione del video ‘Solo lei sa essere assieme popolare e aristocratica: Antonella‘, a cui seguirà la conversazione proprio con Antonella Lualdi a cura di Stefano Socci, la proiezione in anteprima del documentario ‘Petite créature – L’archivio del Centro Bolognini’ e infine la proiezione del film di Andrea Bolognini ‘Raul – Diritto di uccidere‘, con Stefano Dionisi, Violante Placido, Giancarlo Giannini, Laura Betti, Alessandro Haber, presentato da Fabrizio Bancale.

Di admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.