È Antonella Sbuelz la vincitrice della prima edizione del Premio Campiello Junior. La scrittrice si è aggiudicata il premio con il libro “Questa notte non torno” (Feltrinelli), che ha ottenuto 62 voti sui 146 inviati dalla Giuria Popolare. L’annuncio è stato fatto la sera del 6 maggio nel corso di un evento presso il Campus di H-Farm, a Roncade (Tv), in Veneto.

Il nuovo riconoscimento letterario è nato dalla collaborazione tra la Fondazione Campielloe Pirelli per opere italiane di narrativa e poesia scritte per ragazzi tra i 10 ei 14 anni. La Giuria Popolare è composta da ragazzi dell’ultimo anno delle scuole primarie e del triennio delle scuole secondarie di primo grado. Al secondo posto si è classificata Chiara Carminati con il libro “Un pinguino a Trieste” (Bompiani) con 61 voti, al terzo Quarzo – Vivarelli con il libro “La scatola dei sogni” (Editoriale Scienza) con 23 voti. 

La finale, condotta da Federico Russo, conduttore radiofonico e televisivo, si è aperta con un intervento di Virginia Stagni, la più giovane business development manager in oltre 130 anni di storia del quotidiano inglese Financial Times. Sono poi intervenuti Enrico Carraro, presidente della Fondazione Il Campiello e di Confindustria Veneto, Mariacristina Gribaudi, presidente del Comitato di Gestione del Premo Campiello , Antonio Calabrò, direttore della Fondazione Pirelli e Riccardo Donadon, Fondatore, Presidente H-FARM. La Giuria del Premio Campiello Junior, presieduta dallo scrittore Roberto Piumini, è composta da Chiara Lagani, Martino Negri, Michela Possamai, David Tolin. Il Campiello è diventato uno dei principali premi letterari del nostro Paese e fa parte ormai del patrimonio culturale italiano. Con il Campiello Junior, insieme alla Fondazione Pirelli si è voluto dare spazio al talento degli scrittori che si dedicano alla narrativa e alla poesia per ragazzi, contribuendo così alla loro crescita culturale e stimolandone la creatività

Di admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.