Ha inizio oggi la quinta edizione di ‘inQuiete’, festival di scrittrici a Roma, che si svolgerà dal 29 ottobre all’1 novembre nel quartiere romano del Pigneto.

Dal 29 ottobre al 1 novembre torna inQuiete Festival  : quattro giornate ricche di incontri, in cui scrittrici nazionali e internazionali si riuniranno in presenza o su schermo per raccontare le loro storie, libri ed esperienze. Biblioteche di Roma partecipa all’edizione 2021 con un fitto programma di incontri e iniziative dedicate al pubblico adulto e ai ragazzi che si terranno presso il giardino della Biblioteca Goffredo MameliVia del Pigneto 22.
Il Festival si apre sul palco del  Cinema Avorio in via Macerata, 12 con i saluti di Mariarosaria Senofonte direttrice ISBCC di Roma Capitale e la premiazione di LetteraFutura con la presidente di giuria Loredana Lipperini

Qui le prenotazioni 

Gli eventi che si svolgono presso il Cinema Avorio saranno trasmessi in diretta streaming sulla pagina Facebook e canale YouTube del Festival; per partecipare è richiesta la prenotazione al link  inquietefestival.it/programma-2021/.

Gli eventi che si svolgono nel giardino della Biblioteca Goffredo Mameli saranno offline con ingresso libero fino a esaurimento posti. Essi saranno dedicati sia ai ragazzi, con InQuiete Kids 2021, serie di laboratori e incontri su infanzia, scuola, educazione, sia agli adulti, con InQuiete 2021.

Programma

venerdì 29 ottobre

ore 15.30, presentazione della programmazione dedicata a infanzia e adolescenza con la partecipazione di Daniela Ukmar, responsabile della biblioteca. per il programma InQuiete Kids 2021.

sabato 30 ottobre

ore 17
presentazione del libro Sorelle di e con Laura Pigozzi e Valentina Pigmei.

ore 18
Presentazione del libro Oliva Denaro di e con Viola Ardone in dialogo con Carola Susani

ore 19
Presentazione del libro E poi saremo salvi di e con Alessandra Carati in dialogo con Silvia Neonato

Domenica 31 ottobre

ore 17
Presentazione del libro Stirpe e vergogna di e con Michela Marzano in dialogo con Sabina Minardi

ore 18
Nuove vociLettera Futura e il mentoring di inQuiete con Michela Gallio, Barbara L. Kenny e Barbara Piccolo

ore 19
Presentazione del libro Le ragioni del dubbio di e con Vera Gheno in dialogo con Valentina Farinaccio

 

Gli eventi di sabato 30 e domenica 31 ottobre saranno trasmessi in diretta streaming sulla pagina Facebook e sul canale YouTube di Biblioteche di Roma.

Tra gli appuntamenti in programma racconti e letture di Loredana Lipperini, Nadia Fusini, Chiara Valerio, Francesca D’Aloja, Annalena Benini, Claudia Durastanti che rendono omaggio a grandi scrittrici del passato, da Virgina Woolf alla prima donna a vincere il premio Pulitzer nel 1921, Edith Warton, passando per Camille Claudel, Dorothy Parker fino ad arrivare a Fleur Jaeggy.

Spazio anche alla premiazione di Lettera Futura, fellowship letteraria nazionale riservata alle scrittrici esordienti e volta a facilitare l’accesso delle donne nel panorama editoriale italiano, ideata dall’associazione Mia, in partenariato con la casa editrice Solferino e realizzato in collaborazione con BPER Banca. 104 le proposte arrivate da donne di tutte le età che vivono sul territorio nazionale e in Europa, 5 le finaliste (Giulia Gadaleta, Valeria La Rocca, Elisabetta Maurutto, Rita Pugliese Rossella Scialla), la vincitrice verrà premiata dalla presidente di giuria Loredana Lipperini e vedrà la propria opera pubblicata dalla casa editrice Solferino entro marzo 2022 a cui seguirà un tour promozionale.

Come ogni anno, una parte della programmazione è dedicata a bambine e bambini, con laboratori, presentazioni e letture presso la Biblioteca Goffredo Mameli, tra questi anche un incontro di formazione sul tema delle relazioni e del consenso con Monica Martinelli, Sara Marini e Cristina Obber, un laboratorio di acquerello e autorappresentazione con l’illustratrice MariaChiara Di Giorgio, una presentazione di racconti dedicati all’antichità greca e romana con Anna Chiaiese e Elisabetta Serafini. Ad animare gli spazi del Festival anche le affissioni pubbliche di Inaudite percorso condiviso e collettivo di indagine sul tema dei non detti.

Gli incontri saranno accompagnati dalle fotografie di Lara Abreu, Indu Antony, Elle de Bernardini, Claudia Borgia, Flaminia Celata, Juliana Dos Santos, Chiara Ernandes, Flavia Fasano, Tania Franco Klein, Rasha Kahil, Maila Iacovelli, Sara Palmieri, Aminta Pierri, Eleonora Scoti Pecora, Francesca Tilio. Inoltre, Chiara Pasqualini, da sempre fotografa del Festival, realizzerà durante questa edizione di inQuiete un progetto fotografico dal titolo ManuTenere.

Gli eventi presso il Cinema Avorio sono prenotabili su Eventbrite, tutti gli altri sono a ingresso libero fino a esaurimento posti. Programma disponibile sul sito www.inquietefestival.it.

Di admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.