Mario Desiati, con il romanzo “Spatriati” (Einaudi) , è il vincitore della LXXVI edizione del Premio Strega.

Il totale dei voti espressi, 537 (pari a circa 81,4% degli aventi diritto), ha portato alla vittoria il romanzo di Mario Desiati, Spatriati (Einaudi), con 166 voti. Claudio Piersanti, Quel maledetto Vronskij (Rizzoli) con 90 voti; Alessandra Carati, E poi saremo salvi (Mondadori) con 83 voti; Veronica Raimo, Niente di vero (Einaudi) con 62 voti; Marco Amerighi, Randagi (Bollati Boringhieri) con 61 voti; Fabio Bacà, Nova (Adelphi) con 51 voti; Veronica Galletta, Nina sull’argine (Minimum fax) con 24 voti.

La serata è stata trasmessa in diretta televisiva da Rai 3 e condotta in maniera magistrale da Geppi Cucciari

Emanuele Trevi, vincitore del Premio Strega 2021, ha presieduto il seggio di voto. Sono intervenuti Giovanni Solimine e Stefano Petrocchi, rispettivamente presidente e direttore della Fondazione Bellonci, Lorenzo Tagliavanti e Pietro Abate, rispettivamente presidente e segretario della Camera generale di Commercio di Roma, la cui azione da sempre è finalizzata a creare un contesto territoriale dall’alto livello di vitalità e culturale creativa: un’azione che si concretizza nel sostegno alle più importanti iniziative culturali come il Premio Strega.

Di admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.