Per celebrare il centenario dell’Istituto Anatomico padovano (1922 – 2022), l’ottocentenario dell’Università di Padova e la sua tradizione anatomica, si è voluto impreziosire l’Istituto di Anatomia umana con un’opera dell’artista Milo Manara.

La Cattedra di Anatomia di Padova ha una lunga e brillante tradizione, e ha visto succedersi i più rinomati anatomisti della storia della medicina, da Bruno da Longobucco ad Andrea Vesalio fino a Giovan Battista Morgagni. Con lo spirito degli ottocento anni si è voluto omaggiare il rapporto di Padova con le arti figurative, in particolar modo il disegno e la pittura si integrano per la prima volta con la didattica anatomica: dalle raffigurazioni del Vesalio durante le sue dissezioni, agli studi anatomici di Leonardo da Vinci fino al nudo maschile seduto e studio del braccio destro del 1511 di Michelangelo Buonarroti

Il 2022 è un anno di ricorrenze speciali per l’Università di Padova. Mentre l’Ateneo celebra il suo Ottocentenario con un cartellone ricco di eventi, conferenze e spettacoli, l’Istituto di Anatomia Umana di via Falloppio si appresta a varcare la soglia del primo secolo di vita. E lo fa a regola d’arte: con un nuovo murale realizzato da Milo Manara, che sulle pareti dello scalone monumentale dell’edificio celebra la straordinaria tradizione dell’Ateneo nello studio dell’anatomia umana, legando idealmente le storiche sale del seminterrato con i moderni laboratori del primo piano.

Di admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.