La London’s Rare Book Fair, organizzata dall’Antiquarian Booksellers’ Association (Aba), torna da venerdì 16 a domenica 18 settembre per la sua 65esima edizione, con 120 antiquari internazionali che esporranno alla Saatchi Gallery nel quartiere londinese di Chelsea . Oltre ai numerosi espositori che ritornano, accoglierà per la prima volta 49 nuovi galleristi; tra questi, Sam Fogg, uno dei principali mercanti di arte specializzati nel Medioevo europeo, che esporrà una selezione di manoscritti medievali miniati. Il tema della fiera antiquaria di Londra di quest’anno, “Banned Books“, è stato ispirato dal centenario della pubblicazione dell'”Ulisse” di James Joyce, uno dei più famosi libri censurati dei tempi moderni. 

In mostra alla York Modern Books c’è un altro esempio di grande scoperta scientifica: la edizione della “Teoria della prima relatività” (1916) di Albert Einstein, che fu vietata nella Germania e in Austria, dove i suoi libri furono bruciati in segno di protesta per le sue teorie. Approfondendo il tema delle scienze e concentrandosi in particolare sulla geografia e la cartografia, Daniel Crouch Rare Books esporrà una selezione di atlanti e libri di viaggio che furono banditi o di cui fu vietata la pubblicazione, come “Principal Navigations” di Richard Hakluyt (1599). La fiera presenterà anche illustri esempi di narrativa censurata. Una vera prima edizione in russo del “Dottor Zivago” di Boris Pasternak sarà esposta dall’antiquario Peter Harrington. Il libro fu pubblicato in italiano nel 1957 dall’editore Feltrinelli, ma rimase inedito nella sua lingua originale fino al 1958, quando la Cia acquistò le bozze da Feltrinelli con l’ intenzione di pubblicare il libro in russo e distribuirne copy ai visitatori sovietici dell’Esposizione Universale e Internazionale di Bruxelles. Con l’aiuto dei servizi segreti olandesi, la Cia strinse un accordo con la casa editrice accademica olandese Mouton, che ha portato a questa prima pubblicazione in russo. Peter Harrington presenterà anche una prima edizione firmata da “The Satanic Verses” di Salman Rushdie. “L’Ulisse” di James Joyce, il libro che ha ispirato il tema di quest’anno della fiera, farà la sua comparsa allo stand di Johnson Rare Books, sotto forma di un’edizione unica (1933) con un dipinto originale erotico sul bordo anteriore ispirato all’episodio di “Circe“. per approfondimenti e aggiornamenti sul programma visitare il sito: https://www.firstslondon.com/

Di admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.