La pandemia aguzza l’ingegno. Lo dimostra VetanArt-Arte di Alta Quota, la nuova rassegna tra arte, bellezza, stimoli e riflessioni che si terrà all’ dal 7 al 10 agosto. Organizzato da Troughart, il festival vuole proporre un nuovo “modus pensandi” più consapevole e creativo, all’indomani della crisi sanitaria che ha segnato pesantemente le nostre vite. Vetanart prevede una serie di laboratori artistici arte visibile in open studio e dialogo con gli artisti, nell’ottica di esplorare la montagna e l’arte come maestri e guide per lo sviluppo personale e relazionale, oltre a creare comunità intorno a un evento che potrà lanciare iniziative laboratoriali ricorrenti, attrarre turismo intelligente, promuovere il territorio, le sue bellezze e strutture e l’arte locale. Si parte sabato 7 agosto, alle 17.30, con l’opening Vetan Art, a seguire, domenica 8, dalle 9.30 alle 12.30 laboratorio di sketching, cammino a passo lento, con Giorgia Madonno e Patrizia Valcarenghi. Nel pomeriggio, dalle 15, laboratorio di scoperta del legno e di noi stessi con Andrea Celestino. Lunedì 9, dalle 15, sarà la volta del laboratorio di contemplazione artistica dei quadri di Turner sulla Valle d’Aosta, mentre dalle 17.30 alle 18.30 il professor Giancarlo Genta intratterrà i presenti con la conferenza “Le montagne di Marte”.

Doppio appuntamento anche martedì 10 agosto: dalle 15 alle 17 laboratorio della meraviglia e della creatività, a seguire incontro di chiusura del Chiusura Vetan Art con una discussione ispirata dalla lettura di brani dal libro “Le otto montagne” di Paolo Cognetti. Dall’8 al 10 agosto, dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18, open studio e dialogo con gli artisti Andrea Celestino (Scultura), Giorgia Madonno (Pittura), Roberto Madonno (Artigianato in legno e terracruda).

Per info e prenotazioni rivolgersi al numero 329 105 3446.

Maggiori dettagli su https://www.hotelnotremaison.it

Di admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.